Caduta dei capelli: cause e rimedi naturali

Perché succede, cosa puoi fare e quali cosmetici naturali utilizzare per contrastare la caduta dei capelli

Da un po’ di tempo ti accorgi di perdere molti capelli sui vestiti, nel letto o quando li lavi? Eh sì, succede a tante persone, non preoccuparti, non sei da solə 🤗

Ci sono molti fattori che possono influire sulla caduta dei capelli: in questo articolo vedremo insieme quali sono quelli più frequenti.

La buona notizia è che ci sono tante piccole cose sulle quali puoi intervenire e che possono fare la differenza, a partire dalla tua routine capelli! Iniziamo 🧐

Perché i capelli cadono?

Il ciclo di vita dei capelli

Hey, partiamo dalle basi: la caduta dei capelli è un processo fisiologico e fa parte del normale ciclo di vita del capello che nasce e cresce (fase Anagen), rallenta le sue funzioni vitali (fase Catagen) e poi cade (fase Telogen). Quindi è normale perdere i capelli finché il numero rimane più o meno sotto ai 100 capelli al giorno.

Quando preoccuparsi per la caduta dei capelli

Bisogna approfondire la situazione quando invece si iniziano a perdere più di 100 capelli al giorno o, in generale, quando la perdita dei capelli non è più proporzionata alla loro ricrescita.

Cause della caduta anomala dei capelli

Cosa provoca la caduta dei capelli? In primo luogo bisogna specificare che ci sono diverse tipologie di “caduta dei capelli”, più o meno intense, e che possono essere temporanee oppure durare nel tempo.

  • Nel caso di perdite temporanee di solito non c’è una sola causa, anzi, spesso si tratta di un mix
  • Nel caso di perdite di capelli costanti, invece, spesso potrebbero esserci di mezzo la genetica, gli ormoni, o altri fattori

1. Perdita dei capelli col cambio di stagione

Forse avrai notato che in primavera e in autunno i capelli tendono a cadere molto di più, si parla più o meno di 100-300 capelli al giorno.

Si tratta di un fenomeno naturale che assomiglia alla muta o al cambio del pelo degli animali. Hai presente? Ecco più o meno così 😅 È temporaneo e dovuto a diversi fattori, come:

  • Il cambio di routine (es. il rientro in città a settembre), di alimentazione e dei livelli di stress
  • Il cambio delle temperature, delle condizioni climatiche e delle ore di luce, le quali influenzano i ritmi del nostro corpo, la produzione di ormoni, i livelli di energia e così pure il ciclo di vita dei capelli
  • Lo stress subìto in estate (esposizione solare, calore, salsedine, ecc…) e quello subìto in inverno (freddo, sbalzi di temperatura, maglioni e cappelli che sfregano, scarsa idratazione), tutte condizioni che fanno sì che la chioma arrivi in primavera e in autunno molto provata

🍂 Per approfondire leggi: “In autunno i capelli sono secchi e cadono: cause e rimedi

2. Cattive abitudini e routine sbagliata

E poi ci sono tanti gesti quotidiani che possono contribuire a indebolire, seccare e rovinare i capelli, come:

  • Usare prodotti aggressivi e di scarsa qualità
  • Usare prodotti che irritano il cuoio capelluto
  • Usare uno shampoo non adatto al proprio tipo di capelli
  • Usare il phon a temperature troppo alte
  • Tenere il phon troppo vicino al cuoio capelluto
  • Non proteggere i capelli dai raggi UV in estate
  • Massaggiare lo shampoo sulle punte
  • Usare troppo shampoo

3. Caduta dei capelli da stress

L’esperienza di molte persone sembra dimostrare l’esistenza di un legame tra stress e perdita dei capelli. Forse anche tu lo avrai sperimentato e avrai visto che nei momenti più stressanti dell’anno il benessere del corpo, così come quello dei capelli, viene compromesso.

👉 Cosa fare: bisogna intervenire subito sulle cause che provocano il malessere psicofisico, ritagliandosi dei momenti di relax, iniziando un’attività sportiva o facendosi aiutare da un/a professionista.

Altre attività che ricaricano istantaneamente di energia positiva sono: fare camminate nella natura, prendersi cura di fiori e piante, rilassarsi a casa con un trattamento di skincare per il viso o con un massaggio al cuoio capelluto.

E a te, cosa ti piace fare? Anche una mezzoretta di relax al giorno può fare la differenza, l’importante è organizzarsi! 😉

4. Alimentazione

L’alimentazione è sicuramente un fattore importate per il benessere del corpo e quindi anche dei capelli. Una dieta sana fornisce ai capelli i giusti nutrienti e la giusta quantità di vitamine e proteine, facendoli crescere folti e sani.

❌ Piccolo ripassino: cosa non mangiare, quindi, per evitare l’indebolimento dei capelli? Beh, semplice, come in ogni dieta bilanciata, meglio non abusare di zuccheri, cibo spazzatura e grassi saturi!

COSA MANGIARE PER RAFFORZARE I CAPELLI

🥗 Ecco una selezione di cinque cibi sani, utili per contrastare la caduta dei capelli:

  • Broccoli: sono ricchi di ferro, la cui carenza influisce sulla perdita dei capelli
  • Carote: contengono vitamina A, che favorisce la sintesi della cheratina
  • Noci: contengono vitamina B5, che rallenta la comparsa dei capelli bianchi
  • Fragole: contengono vitamina C, che ha un’azione antiossidante, combatte i radicali liberi e stimola la produzione di collagene
  • Legumi: sono ricchi ferro e di proteine, essenziali per la salute dei capelli

5. Caduta dei capelli negli uomini: alopecia androgenetica

Questo è un fenomeno molto più frequente negli uomini che nelle donne, si protrae nel tempo ed è di natura genetico-ormonale. La caduta dei capelli interessa la fronte, le tempie e la zona superiore della testa.

È dovuta all’azione di un enzima che trasforma il testosterone (un ormone maschile) in una sostanza chiamata Dht che agisce sul bulbo pilifero rimpicciolendolo e facendo sì che i capelli crescano sempre più deboli e sottili.

6. Caduta dei capelli nelle donne: telogen effluvium

Si chiama Telogen Effluvium o Effluvio, colpisce soprattutto le donne ed è dovuto a un periodo di stress prolungato che provoca un aumento della perdita dei capelli. La caduta è generalmente abbastanza intensa, ma dura poco, e si verifica soprattutto:

  • dopo il parto (a causa del calo di estrogeni, responsabili dell’allungamento del ciclo di vita dei capelli)
  • durante l’allattamento (a causa dell’aumento della prolattina, che favorisce invece l’indebolimento dei capelli)
  • con la sospensione della pillola contraccettiva
  • durante la menopausa (anche qui abbiamo un calo degli estrogeni)
  • o durante periodi particolarmente difficili della vita

Quasi sempre, una volta superate queste fasi, anche i capelli tornano alla normalità.

7. Alopecia areata

In questo caso i capelli cadono a chiazze, in particolare quando si pettinano. È un fenomeno che colpisce sia gli uomini che le donne, dovuto soprattutto a cause genetiche e a una risposta autoimmune del corpo. Nei casi più severi porta alla perdita di tutti i peli del corpo.

8. Alopecia seborroica

La caduta dei capelli interessa le tempie, la regione frontale e quella superiore del capo. È causata da una sovrapproduzione di sebo dovuta spesso a scompensi ormonali, la quale influisce sul benessere dei capelli e del cuoio capelluto e provoca un diradamento dei capelli.

Rimedi per la caduta dei capelli

✅ Cosa fare per la caduta dei capelli: innanzitutto individuarne le cause. Cerca di capire la quantità di capelli persi al giorno e da quanto tempo si verifica il fenomeno. Osserva il cuoio capelluto e lo stato dei capelli.

Cerca di capire se in famiglia ci sono altre persone che hanno avuto problemi di capelli e analizza anche il momento che stai vivendo: si tratta di un periodo stressante? 🤔

A chi rivolgersi per la caduta dei capelli

In caso di caduta dei capelli intensa e prolungata nel tempo, e se pensi di star perdendo una quantità di capelli non proporzionata alla loro ricrescita, ti consigliamo di consultare un professionista, di fare quindi una visita tricologica e di analizzare nel dettaglio quali potrebbero esserne le cause principali. Una volta individuate, sarà più facile affrontare il problema.

Trattamento rinforzante anti-caduta

🌿 In caso invece di perdite di capelli temporanee, magari dovute allo stress o al cambio di stagione, segui questo trattamento rinforzante a base di prodotti bio e vegan che ti aiuteranno a prevenire e ridurre il fenomeno.

Step 1: fai una detersione delicata

Detergi capelli e cuoio capelluto con un lavaggio delicato, come quello dello Shampoo Delicato di BeOnMe con tensioattivi vegetali: offre una dolce pioggia d’ingredienti naturali, tra cui la camomilla bio che ha proprietà calmanti e riequilibranti.

Questo shampoo rispetta il pH del cuoio capelluto e aiuta a riequilibrare il benessere della chioma. Contiene anche proteine per nutrire, idratare e rinforzare i capelli riducendone la rottura.

E c’è un altro ingrediente inaspettato e speciale che ti stupirà con i suoi effetti: il sale, che aiuta a liberare il cuoio capelluto dalle impurità e ne favorisce l’equilibrio fisiologico! Il risultato? Capelli morbidi e sani! Da provare! 😃

Step 2: fai una detersione rivitalizzante

Alterna la tua detersione delicata a una rivitalizzante. Nella tua routine capelli, quindi, dovresti prevedere due shampoo.

Esempio: se lavi i capelli due volte in settimana, la prima volta fai una detersione delicata e la seconda una detersione rivitalizzante.

@fabiana_mua con lo Shampoo Purificante BeOnMe

Per la detersione rivitalizzante, usa lo Shampoo Purificante di BeOnMe agli oli essenziali di menta bio e limone, che regalano una sferzata di energia, stimolano la microcircolazione e contrastano la caduta dei capelli.

@fabiana_mua con lo Shampoo Purificante BeOnMe

Questo shampoo naturale a base di tensioattivi vegetali purifica in profondità la chioma rispettando il pH del cuoio capelluto.

Anche la sua formula contiene sale, dalle proprietà riequilibranti, così come proteine del grano e del riso che nutrono e idratano in profondità i capelli lasciandoli morbidi e resistenti alla rottura!

Grazie alla camomilla e alla lavanda bio, infine, offre anche un’azione calmante e astringente, cicatrizza e contrasta eventuale forfora e sebo in eccesso.

STEP 3: FAI UNA MASCHERA NUTRIENTE E UN MASSAGGIO RINVIGORENTE

Una-due volte in settimana, prima di lavarti i capelli, fai un impacco ristrutturante e riparatore: utilizza il Trattamento Pre-Shampoo di BeOnMe.

È a base di aloe biologica, che essendo super idratante e lenitiva è un toccasana per il benessere del cuoio capelluto, e un mix di oli nutrienti ed emollienti che ricaricano di bellezza la chioma, prevenendo la comparsa di doppie punte. Contiene anche vitamina E che ha un’azione antiossidante e ristrutturante utile per contrastare la perdita dei capelli.

Come si usa: applica il trattamento sui capelli inumiditi e tienilo in posa per almeno mezz’ora, oppure anche tutta la notte.

Pro tip: prima di sciacquarlo, regalati un massaggio rinvigorente alle radici dei capelli utilizza le punte delle dita, picchietta e friziona il cuoio capelluto, poi esegui dei movimenti circolari.

I benefici del massaggio al cuoio capelluto? Stimola la circolazione sanguigna della cute, favorisce la penetrazione degli attivi contenuti nel trattamento ed è rilassante, tutti fattori che contribuiscono al benessere della chioma e che quindi aiutano a rallentare e contrastare la perdita dei capelli!

Per approfondire leggi: “Come si usano i prodotti bio per capelli

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *